I Dinosauri in carne e ossa arrivano in città!

master-presskit-3L’uomo potrebbe sopravvivere a un’estinzione di massa come quella che ha annientato i dinosauri dell’era mesozoica?

Per avere una risposta basta chiedere a chi di dinosauri se ne intende, come i paleontologi e gli artisti che, a partire dallo studio dei fossili, hanno riportato “in vita” i “Dinosauri in carne” e ossa nella Riserva Naturale Oasi WWF Cratere degli Astroni.

La mostra evento a tema preistorico che il crescente successo di pubblico in tutta Italia ha trasformato in un vero e proprio cult approda finalmente a Napoli in una veste affascinante confezionata su misura: oltre 6 kilometri di percorso in una natura incontaminata e i suggestivi interni della Torre Borbonica per ammirare le ricostruzioni a grandezza naturale di una quarantina di animali estinti tra cui dinosauri iconici come il temibile T-rex e il gigantesco Diplodoco.

“Con questa edizione napoletana di Dinosauri in carne ed ossa ospitata dal WWF abbiamo scelto di focalizzare la mostra sul tema dell’estinzione, proponendolo nell’itinerario di visita, nella didattica e negli eventi”, spiega uno dei curatori, Simone Maganugo, paleontologo riconosciuto a livello internazionale che ha firmato anche le ultime ricerche su Scipionyx, il cucciolo di dinosauro campano meglio conosciuto con il nome di “Ciro”. “Puntando su un allestimento spettacolare in un contesto spettacolare, vogliamo coinvolgere i visitatori con un intrattenimento di qualità, appassionandoli alla scienza, alla paleontologia e alla storia della vita in tutte le sue forme”.

Dal 4 marzo al 5 novembre, grazie alla mostra realizzata da GeoModel, con la collaborazione di WWF Oasi e promossa dall’Associazione Paleontologica A.P.P.I., sarà possibile scoprire perché i dinosauri si sono estinti nonché comprendere la dinamica evolutiva adattamento/estinzione e la necessità di tenerne conto anche oggi nell’approccio dell’uomo verso la natura.

“Una mostra di tale portata non può che avere obiettivi ambiziosi” ha aggiunto Antonio Canu, Presidente di WWF Oasi. “Tra questi ci preme sottolineare il contatto dei bambini con l’Oasi WWF Cratere degli Astroni, un vero e proprio gioiello naturale a due passi dal centro della città. Sarà l’occasione per molti di loro di scoprire una realtà nuova di cui Napoli può vantarsi”.

La mostra è aperta il venerdì pomeriggio dalle 14,00 alle 18,30 (con chiusura della biglietteria alle 16,30). Il sabato, domenica e festivi dalle 9,30 alle 18,30 (con chiusura della biglietteria alle 16,30). Per gruppi e scolaresche è visitabile tutti i giorni ma è necessaria la prenotazione al numero 081/189 096 84.

Per Fabrizio Canonico, Direttore della Riserva Naturale Oasi WWF Cratere degli Astroni, “c’è da essere molto fieri di poter proporre una mostra del genere, alla quale teniamo molto per la sua importante proposta culturale e per l’ulteriore valorizzazione della Riserva. Come Oasi WWF Cratere degli Astroni abbiamo fortemente voluto questo evento: osservare dei dinosauri così realistici in un cratere vulcanico così selvaggio genera suggestioni davvero uniche”.

E tu, puoi sopravvivere a un’estinzione di massa?!


Dinosauri in carne ed ossa – puoi sopravvivere a un’estinzione di massa?!

http://www.dinosauricarneossa.it/napoli/


Ticket

Intero – dai 18 ai 65 anni: € 10,00

Scuole e gruppi: € 8,00 ingresso e visita guidata, € 10,00 ingresso con visita guidata e laboratorio didattico

Ridotto – dai 4 ai 18 anni, over 65, componenti nucleo familiare, accompagnatori diversamente abili: € 7,00

Ridotto speciale – Soci WWF e A.P.P.I.: € 4,00

Omaggio – Bambini fino a 4 anni e diversamente abili: € 0,00


Come raggiungerci

DINOSAURI IN CARNE E OSSA, l’Oasi WWF Cratere degli Astroni e ANM promuovono la mobilità sostenibile!

In occasione della mostra “Dinosauri carne e ossa” ANM ha attivato la linea 514, in servizio tra la stazione della Metropolitana Linea 2 di Bagnoli e la Stazione della Circumflegrea di Pianura. La linea è in funzione tutti i sabato, domenica e festivi nel periodo dell’evento con partenze ogni 30’ sia da Bagnoli che da Pianura, tra le ore 09:00 e le 18:30.

L’Oasi degli Astroni non dispone di un’area parcheggio e si sconsiglia di arrivare con l’auto anche perché nei fine settimana potrebbero essere emessi dispositivi di limitazione della circolazione. Si suggerisce di servirsi dei due parcheggi di interscambio ANM di Bagnoli (Via della Liberazione, 117, 80125 Napoli – link google map) e Pianura (Via Picasso Pablo, Napoli, NA 80126 – link google map) adiacenti alle rispettive fermate della Metropolitana e della Circumflegrea e allo stazionamento della linea 514. I tempi di raggiungimento dell’Oasi dai parcheggi di Bagnoli e Pianura sono 10/15’. ANM ha previsto una offerta integrata sosta+bus. Per informazioni e contatti con l’azienda chiamare il numero di telefono: 081 614 0516.

COME RAGGIUNGERE LA RISERVA CON LA METROPOLITICA LINEA 2

Partenza da piazza Garibaldi (Stazione Napoli Centrale), treno in direzione Pozzuoli, fermata Bagnoli – Agnano Terme . Tempo di percorrenza 35 minuti (9 fermate: piazza Cavour, Montesanto, piazza Amedeo, Mergellina, Leopardi, Campi Flegrei, Cavalleggeri Aosta, Bagnoli Agnano – Terme).
Partenza da Pozzuoli Solfatara, treno in direzione Piazza Garibaldi, fermata Bagnoli – Agnano Terme. Tempo di percorrenza 5 minuti (1 fermata).

Orari della metropolitana linea 2

COME RAGGIUNGERE LA RISERVA CON LA CIRCUMFLEGREA

Partenza da Montesanto, fermata Pianura. Tempo di percorrenza 17 minuti (5 fermate: Piave, Soccavo, Traiano, Trencia, Pianura).
Partenza da Licola, treno in direzione Montesanto, fermata Pianura. Tempo di percorrenza 19 minuti (6 fermate: Grotta del sole, Quarto officina, Quarto, Quarto centro, Pisani, Pianura)

Orari della Circumflegrea


Annunci